VENERDÌ 12 LUGLIO 2019

VENERDÌ 12 LUGLIO 2019

Centro storico.
Cortili, palazzi e vie della città
dalle ore 18.00

APERTURA LOCANDE
Centro storico dalle ore 18.00

PERCORSO DELLA STORIA

Centro storico con partenza da piazza San Giovanni • ore 19.00 (è consigliata la prenotazione al numero 0464 674068)

Un suggestivo percorso nei palazzi barocchi, nei giardini e nei luoghi più significativi del centro storico accompagnati da speciali guide in costume d’epoca che raccontano la storia della città

A cura dell’Associazione Culturale “Vellutai Città di Ala”

NON CALPESTARMI

Palazzo Taddei, via Sartori 1 dalle ore 18.00

Abiti e tessuti donati, cuciti fra loro con un filo rosso per creare un simbolico lungo abbraccio di persone, storie ed emozioni.

Installazione aperta alla partecipazione del pubblico

In collaborazione con Punto K e Niente di Nuovo – Caritas di Ala

CORTILE DEI PENSIERI BAROCCHI

Palazzo De’ Pizzini Di Lenna, via Santa Caterina 1 dalle ore 18.00

Eleganti dame allo scrittoio creano su carta i pensieri del cuore

BELGIò VELLUTI

Cortile di Palazzo Taddei, via Sartori 1 • alle ore 18.00

Creazioni esclusive da vedere, toccare e indossare. Un omaggio al velluto di seta,
simbolo dell’epoca barocca della Città di Ala

Gioie e accessori di velluto di seta di Giovanna e Franca Bertagnolli

TESSITURA CON TELAIO A MANO

Cortile di Palazzo Taddei, via Sartori 1 • dalle ore 18.00

Esposizione di sciarpe, scialli, copri spalle, arazzi in lana cotone e seta, tutto fatto con telaio a mano

A cura di Marta Giovannini

UKPENDO “Cucire nella mia tradizione”

Cortile di Palazzo Taddei, via Sartori 1 • ​dalle ore 18.30

Il cucire e il ricamare della tradizione africana

A cura di African Community di Ala

LECCORNIE SENZA TEMPO

Cortile Itea, via Torre 17 dalle ore 18.00

Dolcetti e curiosità per tutti i bambini grandi, medi e piccoli

A cura della Proloco di Ala

PARATA DEI BEFFARDELLI

dalle ore 18.00

Spettacolo itinerante di trampoli con musica dal vivo

A cura della Compagnia dei Beffardelli

EL BEPI E LA GIGIOTA

di Beniamino Sala, molto liberamente ispirato a “La bisbetica domata” di W. Shakespeare

Cortile Tomasi, via Zigatteria 2 • dalle ore 18.00

Una dichiarazione d’amore e un esilarante battibecco

Con Maurizio Lorenzini e Francesca Vespa

A cura della Compagnia Amici Del Teatro di Serravalle all’Adige

ARLECCHINO E FLORINDO 

Scena tratta da “Arlecchino servitore di due padroni” di C. Goldoni

Piazzetta Erbe • dalle ore 18.00

Con Angelo Bancaro e Beniamino Sala

A cura della Compagnia Amici Del Teatro di Serravalle all’Adige

LA CONVERSIONE DI UN CAVALLO

Chiesa di San Giovanni, piazza San Giovanni • ore 19.00, 20.00 e 23.00

Ventitré Tableaux Vivants dall’opera di Michelangelo Merisi da Caravaggio. Un omaggio al grande artista del barocco italiano

Regia di Ludovica Rambelli

A cura della Compagnia Ludovicarambelliteatro

IL DANZAR AMOROSO

Cortile di Palazzo Angelini, Piazza Cantore 3 • ore 20.00 e 21.00

La danza intesa come arma amorosa nel ’700. Incontro di pettegolezzi, ventagli e intrighi di corte

Testo di Serena Raffaelli

A cura della Compagnia della Stella di Ala e dell’Associazione Culturale “Vellutai Città di Ala”

L’AMOR FA L’UOMO CIECO

Atto unico di Carlo Goldoni

Cortile di Palazzo Malfatti, via Torre 11 • ore 20.30, 21.30 e 22.30

A cura della Compagnia della Stella di Ala e intermezzi musicali di arpa della Scuola Musicale Silvia Cagol

BUTTERFLY

Cortile di Palazzo Malfatti, via Torre 11 • ore 23.00

Dal baco da seta all’abito barocco
La creatura bianca e fragile, contorcendosi, esce verso il mondo esterno. Finalmente libera, intraprende il percorso di metamorfosi

Performance teatrale di Biljana Bosnjakovic

VOCI BAROCCHE

Concerto itinerante

dalle ore 18.00

A cura del Gruppo Vocale Solinsei

CONCERTO NOTTURNO

Palazzo Taddei, via Sartori 1 • ore 22.30

Concerto della Banda Sociale di Ala diretta dal M° Gianluigi Favalli

A cura della Banda Sociale di Ala

CORTILE DEI piccoli

Cortile Benatti in via Nuova 13 dalle ore 18.00

Uno spazio dove incontrarsi e giocare, interamente dedicato ai più piccoli

A cura dell’Asilo Nido “Orsetti” di Ala e della Cooperativa Sociale Città Futura

CORTILE DEI BAMBINI “BAROCGIOCANDO”

Cortile di Palazzo Gresti Filippi, via Carrera 4 • dalle ore 18.00

I bambini di tutte le età potranno partecipare ai laboratori e costruire maschere barocche e burattini con i più svariati materiali, per poi “giocare al teatro” ed essere protagonisti delle loro storie

A cura del Gruppo Pedagogico Peter Pan

CREIAMO INSIEME UN ARAZZO…

Cortile di Palazzo Taddei, via Sartori 1 • dalle ore 18.00

Laboratorio creativo dedicato alla realizzazione di un arazzo con strisce di stoffe colorate

A cura di Marta Giovannini

MIND OVER MATTER

Palazzo De’ Pizzini Von Hochenbrunn

Aperta dal 5 al 14 luglio
6-7 luglio: 10.00-12.30 e 16.00-19.30
9-10-11 luglio: 16.00-19.30
12-13-14 luglio: 16.00-23.00

Suzanne Jongmans, come fotografa, trasforma immagini tridimensionali e le rappresenta su una superficie piana. Per realizzare i suoi abiti utilizza principalmente materiali di imballaggio come il polistirolo e la gommapiuma. Le tradizioni di scultura e ideazione di abiti sono quindi fuse all’interno del suo lavoro fotografico. Nella serie di opere intitolata “Mind over Matter”, Jongmans affronta il potere dell’osservazione. Fin dall’infanzia, l’artista si è infatti concentrata su cosa considerava degno di essere inserito nei suoi lavori e il suo potere analitico di osservazione l’ha condotta alla rivelazione che forme di plastica e polistirolo possono assomigliare a pizzo o seta; da quel momento in poi ha sviluppato il suo stile unico di dettagliata creazione di abiti del periodo medievale.

«L’idea di creare qualcosa dal nulla cambia il modo in cui vediamo la realtà»

«Un pezzo di plastica con delle lettere stampate, che viene usato comunemente per imballare una macchinetta del caffè o una televisione, può assomigliare ad un pezzo di seta, ed il coperchio di una lattina di salsa di pomodoro può sembrare un anello»

VELLUTUM

Un omaggio al prezioso filo

via Cesare Battisti 1, 3 e 12

ESPOSIZIONE DI UN TELAIO ORIGINALE DEL ’700

DAL BACO DA SETA ALLA PEZZA DI VELLUTO

Mostra che illustra l’affascinante percorso per ottenere il prezioso tessuto, con l’esposizione di numerosi attrezzi del mestiere, l’allevamento del “bombyx mori” (baco da seta) e gli originali tessuti del ’700

A cura dell’Associazione Culturale “Vellutai Città di Ala”

LABORATORIO DI TINTURA E TRATTURA DELLA SETA

L’atmosfera delle antiche filande rivive con il laboratorio della dott.ssa Maria Vittoria Zucchelli attraverso la trattura del filo di seta dal bozzolo e la tintura naturale delle stoffe

A cura della dott.ssa Maria Vittoria Zucchelli in collaborazione con MUSE di Trento

COLLEZIONE RONDò VENEZIANO

Palazzo Azzolini, piazza San Giovanni 13 • dalle ore 18.00

Un incredibile viaggio alla scoperta dell’orchestra e dei solisti dei “Rondò Veneziano” attraverso la storia, la discografia, le immagini, le curiosità

A cura di Alessio Benedetti

50 ANNI DI RICORDI DEL CORO CITTÀ DI ALA

Biblioteca Comunale, via Roma 40 • dalle ore 18.00

A cura del Coro Città di Ala

ESPOSIZIONE E LABORATORI DI MANUFATTI TESSILI

Cortile di Palazzo Taddei, via Sartori 1 • dalle ore 18.00

Esposizione di manufatti tessili realizzati usando varie tecniche di patchwork.
Mostra di lavori del concorso di arte tessile “Ala scorci e dintorni”.

Laboratori gratuiti per adulti e bambini

A cura di Agomagico

VELLUTI E NON

via Gattioli 2 • dalle ore 18.00

Esposizione fotografica

A cura dell’Associazione Amici della Fotografia NaturALA

DI PITTURA IN PITTURA

Percorso nella ricerca artistica contemporanea

Ex Ginnasio, secondo piano, via Roma 27

Esposizione pittorica di artisti di esperienza consolidata a livello internazionale.
La ricerca e la creatività personali sono messe a confronto in occasione di Città di Velluto

A cura di Remo Forchini

Piazza San Giovanni • ore 21.30
In occasione di Città di Velluto il famoso artista Raul Cremona propone un viaggio surreale nella sua lunghissima memoria artistica, durante il quale si fanno incontri bizzarri: Jacopo Ortis dall’eloquio comicamente gassmaniano, Silvano il mago di Milano, immagine distorta del più grande prestigiatore italiano e il milanesissimo Omen che Raul bambino ha imparato a conoscere in una Milano che non c’è più.

AMACA Arts & Artists

Iniziativa realizzata in collaborazione con COMITATO LOCANDE “CITTÀ DI VELLUTO”

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto